Esterni

Ristrutturazione di edifici

Palazzina Via Machiavelli

Via Machiavelli

UBICAZIONE DELL’EDIFICIO

L’edificio è situato in Via Machiavelli, nei pressi di una delle più importanti vie di collegamento fra Cagliari e Interland.

STATI DI DEGRADO

Grossolani errori costruttivi come la mancanza di giunti fra il rivestimento di prospetto, la totale assenza di guaine impermeabili a protezione di cls armati, l’instabilità dei parapetti, i non opportuni sistemi per l’allontanamento delle acque hanno contribuito a far cadere lo stabile, costituito in struttura puntiforme in cls armato, in una condizione di estrema fatiscenza.

OBIETTIVI DELL’INTERVENTO

Gli obiettivi dell’intervento miravano all’eliminazione totale delle cause di degrado e al rendere sicuro e gradevole l’intero stabile, salvaguardando il profilo d’alto livello estetico.

DESCRIZIONE DELL’INTERVENTO

L’obiettivo primario è stato quello di risanare le strutture in cls armato, profondamente degradate a causa di fenomeni infiltrativi. Per tale motivo sono state demolite integralmente le malte cementizie copriferro non perfettamente coese; trattati ferri d’armatura con passivanti o inveritori di corrosione e ricostruiti con leghe tissotropiche R4.
Tutti gli aggetti, completamente privi di strati impermeabili, sono stati demoliti fino all’intradosso, e, previa preparazione fondale, impermeabilizzati con malte in pasta con alto modulo elastico, armate in fibra di vetro alcaliresistenti, bandelle perimetrali e giunti di dilatazione. L’impermeabilizzazione rovescia così concepita (in utilizzo già da diversi anni nella nostra impresa e sconosciuta ai più) ha consentito un isolamento totale delle strutture portanti da fenomenologie infiltrative capaci di portare deterioramento per ossidoriduzione o carbonatazione.
Le piastrelle di rivestimento, prive di giunti di fugatura, hanno subito un trattamento di stuccatura con malte specificamente additivate per l’aumento del modulo elastico, e ripulite con specifici prodotti al fine di generare un sistema continuo, impenetrabile al meteorico.
Il sistema d’ancoraggio dei parapetti dei balconi costituito da zancature in ferro solidali alle strutture portanti, ha ceduto il passo ad un nuovo ancoraggio con barre in carbonio ad ancoraggio chimico.
Finiture superficiali con finissime granulometrie, pavimentazioni all’antica con gres rosso 7*12, posa di marmi perimetrali, pitturazioni elastiche alle polveri di quarzo, hanno completato l’opera anche dal punto di vista estetico, ottenendo un risultato di gran pregio e salvaguardando l’aspetto sobrio ed elegante del costruito.